Consiglio Superiore Lavori Pubblici

  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size

ULTERIORI CHIARIMENTI SUL PROCESSO DI NOTIFICA AI SENSI DEL REGOLAMENTO (UE) N.305/2011

Con la comunicazione protocollo STC n. 2475 del 09.03.2016, trasmessa via PEC agli Organismi già autorizzati e notificati ai sensi del Capo VII del Regolamento (UE) 305/2011, le Amministrazioni competenti hanno fornito ulteriori chiarimenti sul relativo processo di notifica.     leggi tutto ...

Home arrow Chi siamo arrow Il Servizio Tecnico Centrale
Il Servizio Tecnico Centrale PDF Stampa E-mail
Indice
Il Servizio Tecnico Centrale
Funzioni istruttorie

Il Servizio Tecnico Centrale venne istituito con la legge n. 1460/1942, concernente la disciplina degli Organi consultivi dello Stato in materia di opere pubbliche, e da allora è l'Organismo che opera sotto l'indirizzo del Presidente del Consiglio Superiore dei LL.PP.. 

A seguito dell'emanazione delle leggi fondamentali che disciplinano il settore delle costruzioni il Servizio Tecnico Centrale ha acquisito, sia in campo nazionale che europeo, complesse e delicate funzioni nelle materie dell'ingegneria civile finalizzate alla sicurezza delle costruzioni, pubbliche e private.

Tra le attività del Servizio vanno ricomprese anche le molteplici funzioni nel settore della normazione tecnica per la sicurezza delle costruzioni, quali l'elaborazione di norme, circolari e linee guida nonché l'esercizio della vigilanza sugli Organismi di normalizzazione.

In campo europeo il Servizio è Organismo riconosciuto di certificazione ed ispezione nel settore dei prodotti o sistemi destinati alle opere di ingegneria strutturale e geotecnica. Partecipa, altresì, ai lavori degli Organismi tecnici europei preposti all'attuazione della direttiva 89/106/CEE, riguardanti i prodotti da costruzione.

Il DPR 27.4.2006, n. 204, concernente il "Regolamento di riordino del Consiglio Superiore dei lavori pubblici", ha confermato il ruolo operativo del Servizio Tecnico Centrale alle dipendenze funzionali del Presidente del Consiglio Superiore dei lavori pubblici.

Nel settore dei lavori pubblici il Servizio Tecnico Centrale aggiorna periodicamente i Capitolati speciali tipo relativi all'edilizia ed alle opere marittime, nonché raccoglie gli elementi di costo dei prezzari adottati dai Provveditorati per le opere pubbliche del Ministero delle infrastrutture.

Attraverso il Servizio il Consiglio Superiore esercita, altresì, la vigilanza sugli Enti di cui alla direttiva 98/34/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 giugno 1998, che svolgono le funzioni di organismo di normalizzazione limitatamente al campo dell'ingegneria civile e strutturale ai sensi degli articoli 4 e 5 della legge 21 giugno 1986, n. 317, e successive modificazioni. Ai fini dell'esercizio delle predette funzioni assicura l'assolvimento dei compiti di rappresentanza presso gli organismi tecnici dell'Unione europea preposti all'attuazione della citata direttiva 89/106/CEE, riguardanti la qualificazione e la sicurezza dei materiali e dei prodotti per l'ingegneria civile.

A seguito di apposito Decreto di riordino del Ministero, il Servizio tecnico centrale  è articolato in quattro Divisioni Tecniche i cui responsabili sono i seguenti dirigenti:

  • Dott. Ing. Emanuele Renzi (Divisione tecnica I, Coordinatore del STC)
  • Dott. Ing. Gianluca Ievolella (Divisione tecnica II)
  • Dott. Ing. Marco Panecaldo  (Divisione tecnica III)
  • Dott. Ing. Ruggero Renzi  (Divisione tecnica IV)